HAVE A GEEK DAY

Il Blog di ELEVA

L’aggiornamento costante di hardware e software usati in azienda è il consiglio che non ci stanchiamo mai di offrire ai nostri clienti. Questo perché le strumentazioni più datate sono quelle che richiedono più spesso attività di assistenza tecnica, interventi legati a rischi di sicurezza informatica e onerosi aggiornamenti: tutti costi che è possibile ridurre drasticamente grazie a nuovi dispositivi più performanti, migliorando allo stesso tempo la qualità e le tempistiche del lavoro in azienda.

Occhi aperti allora se non aggiornate da qualche anno i vostri sistemi.

Il 14 gennaio 2020 terminerà il supporto per Windows 7: il sistema operativo continuerà a funzionare, ma l’assistenza tecnica e gli aggiornamenti automatici che permettono di proteggere il PC non saranno più disponibili tra meno di 12 mesi. Accanto a  Windows 7 andranno in pensione anche Windows Server 2008 e 2008 R2 ed Exchange 2010.

Il 2019 sarà l’anno perfetto per rinnovare i propri strumenti e garantire una migliore sicurezza per i propri dati e performance più avanzate.

In particolare, grazie ai nuovi PC con Windows 10 Pro sarà possibile lavorare con un avvio più rapido, un multitasking migliore e un’autonomia maggiore rispetto ai vecchi dispositivi. Il nuovo sistema operativo permetterà di attivare collegamenti immediati con altri device, per comunicare semplicemente con gli altri PC, i monitor e le stampanti presenti in ufficio.

Allo stesso modo, per gli utenti di Windows Server 2008 e 2008 R2 ed Exchange 2010, consigliamo di effettuare una migrazione a Windows Server 2019, una soluzione che permetterà di ottenere performance migliori, ma soprattutto di avere un sistema operativo sempre aggiornato e supportato da tempestivi bug fixing.

 

Contattaci per saperne di più

 

Cosa si rischia con sistemi operativi obsoleti?

  • Nuovi software o versioni aggiornate degli stessi, non più supportati
  • Non conformità al GDPR, dovuta a una più elevata esposizione a rischi esterni
  • Maggiore vulnerabilità a virus
  • Vulnerabilità verso qualsiasi bug che possa essere scoperto in seguito al termine del supporto

Poco più di una anno fa, il noto ransomware WannaCry ha sfruttato proprio le vulnerabilità dei sistemi operativi  per diffondersi e creare il panico tra privati e aziende a livello globale: ad oggi rappresenta una minaccia non del tutto distrutta, che anzi gli esperti definiscono “dormiente” e pronta a ripresentarsi.  Anche per questo, lavorare con device aggiornati e “protetti” dall’assistenza Microsoft garantisce una tutela impareggiabile per i propri dati e quelli dei propri clienti, conservati nei server aziendali.

Dimensioni della società e specifiche necessità possono influire molto sul tipo di strumento che risponde meglio ai bisogni di ogni azienda. Contattaci per sapere qual è la soluzione più adatta a te.

 



Vuoi saperne di più sui nostri servizi?

Contattaci ora!

ELEVA Srl
Via Aldo Moro 5
27028, San Martino Siccomario (PV) - ITALIA
Email: info@eleva.it
Website: www.eleva.it

Privacy Policy

Codice SDI per la fatturazione elettronica: SZLUBAI